Instagram: 5 trucchi per dare una spinta al tuo business e far conoscere la tua attività!

Quando Mark Zuckerberg, nel 2012, ha acquistato Instagram per un miliardo di dollari, la prima cosa che ha fatto è stata quella di migliorare il social network inserendo la possibilità di mettere dei post sponsorizzati (un po’ quello che avveniva prima con Facebook e con Twitter).

Instagram trucchi

La svolta ha catturato subito l’interesse delle aziende, che ben presto hanno fatto anche una scoperta molto interessante: anche se Instagram non offriva l’opportunità ai clienti di acquistare subito un servizio o di usufruire di un’offerta, come avviene su Facebook, in compenso permetteva di far conoscere il proprio marchio a più persone, di trovare nuovi clienti e di indirizzarli attraverso dei post accattivanti sul proprio sito internet.

Non solo: Instagram dava alle start up e alle aziende esordienti la possibilità più unica che rara di arrivare ad un bacino di utenti che non sarebbe stato raggiungibile attraverso i mezzi tradizionali, come un sito web seo oriented oppure la pubblicità su un mezzo televisivo, se non attraverso investimenti molto importanti.

Fatta questa premessa, ecco i 5 trucchi per spingere il tuo business su Instagram e far conoscere la tua attività!

1.Instagram Insights, misura l’efficacia di una campagna pubblicitaria!

 

Tutti noi conosciamo il simbolo del grafico su Twitter, che permette di vedere in tempo reale l’efficacia dei nostri post e le interazioni degli utenti con quest’ultimi, ma pochi sanno che esiste una funzione simile su Instagram. Se ci fai caso sotto il nome del profilo, oltre al numero dei tuoi post, troverai anche il numero delle persone che ti seguono (i followers). Inoltre, per vedere quali sono i post che tirano di più, ti basterà dare un’occhiata al numero dei cuori (i miei piace di Instagram) che sono stati messi dagli utenti su ciascun post: più il numero è alto, più il prodotto o l’argomento risulterà gradito e più possibilità avrai di farti conoscere o di trovare nuovi clienti.

2.Coinvolgi i tuoi followers

I followers, soprattutto quelli più fedeli o che seguono in modo assiduo un marchio, amano essere premiati per la loro lealtà. Per questo motivo, se non hai tempo di farlo in prima persona, la cosa migliore sarebbe quella di assumere un amministratore che risponda al tuo posto ai commenti e che interagisca con loro. Credici, oltre ad apprezzare molto questa piccola attenzione, i tuoi fan si sentiranno più invogliati a mandarti suggerimenti oppure critiche costruttive. Non dimenticare inoltre, nel limite del possibile, di seguirli a tua volta per scoprire quali sono i loro interessi, di modo da poterli usare a tuo vantaggio.

3.Metti in ogni post il link al tuo sito!

E qui ci mettiamo un bel punto esclamativo, anche perché si tratta di una mossa molto importante e che può rivelarsi vincente: l’inserimento del proprio sito web nei post, meglio ancora se accattivanti, anche se in apparenza può sembrare al tanto odiato spam, in realtà provoca lo stesso effetto di una calamita sui tuoi followers. Per esempio, se hai un e-commerce di prodotti iTech e vuoi far sapere a tutti che è arrivato un nuovo modello di smartphone, ti basterà mettere una foto che incuriosisca o bella a livello estetico, inserire il sito web del tuo negozio online e gli hashtag (ad esempio #smartphone #new) e il gioco è fatto!

4.Giochi e contest per catturare l’interesse

 

Inutile fingere, nessuno resiste al fascino dei giochi, dei contest e dei concorsi, meglio ancora se accompagnati dalla prospettiva di vincere un premio, anche piccolo! Non sembra, ma organizzarli su Instagram è davvero facile: basta pubblicare un’immagine o un video, poi chiedere ai followers di scrivere un piccolo slogan, dicendo che premierai il migliore con un regalo oppure con un buono sconto. Oppure, se non ti piace questa soluzione, in alternativa puoi chiedere di pubblicare le loro migliori foto delle vacanze o di una ricorrenza speciale come la Festa della Mamma sulla loro bacheca (e, ovviamente quella più bella, si aggiudica un piccolo sconto da spendere nell’-ecommerce). Questo tipo di campagna pubblicitaria, accessibilissima sia alle start up sia alle grandi firme, è detta low-cost, high-reward.

5.Dacci dentro con gli hashtags più cercati!

 

Da ultimo, ma non meno importante, considera di aggiungere gli hashtags più cercati ai tuoi post per farti trovare più facilmente.

Se non hai idea di quali usare oppure non vuoi cadere nello scontato, alcuni siti internet, come Soldsie, propongono in modo gratuito degli hashtag alle aziende per spingere la loro attività. Ad esempio, se ti occupi di viaggi online, puoi usare per promuovere un prodotto come un pacchetto vacanze hashtags come #exploretocreate, #tinypeoplebigplaces e altri ancora.

Infine, un altro consiglio che ci sentiamo di darti è quello di prestare attenzione anche ai momenti in cui c’è maggiore traffico. Se il venerdì, il sabato e la domenica puoi pubblicare su tutto l’arco della giornata, durante la settimana è meglio postare invece dopo le 17.00 (quando sei sicuro che la gente sta facendo la pausa oppure è tornata a casa dal lavoro), perché altrimenti rischi di non trovare nessuno oppure i tuoi fan non riescono a beccare in tempo i tuoi aggiornamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *