Instagram e la rivoluzione dei social che ha cambiato per sempre Internet

Mi occupo di posizionamento sui motori di ricerca ed internet marketing ormai da 10 anni. Ma non è la mia storia quella che sto per raccontarti, piuttosto quella di un mio cliente, un imprenditore di vecchio stampo che dopo sprofondato in una crisi spaventosa, è rinato grazie ad Instagram.

Instagram social network

Paolo è il titolare di una piccola impresa artigiana. Personalmente lo considero un artista nel suo genere. Non ti svelerò esattamente l’ambito in cui lavora perchè Paolo ci tiene a mantenere il vantaggio competitivo acquisito su Instagram sui suoi diretti concorrenti.

Paolo non è mai stato un amante di Internet e della tecnologia. Si è è dovuto adeguare al passo con i tempi, ed anche lui ha deciso di aprire un sito web qualche anno fa per promuovere i suoi prodotti. In maniera inaspettata ed abbastanza imprevedibile ha ottenuto un grande successo col suo sito.

Le sue vendite sono raddoppiate nel giro di pochi mesi. Paolo ha deciso di allargarsi, di assumere nuovo personale e per almeno un paio d’anni le cose sono andate alla grande.

Nel 2013 la situazione è cominciata a peggiorare. Il sito web ha perso inspiegabilmente posizioni su Google ed il suo traffico si è dimezzato. Paolo non capiva se era dovuto a Google, oppure erano gli utenti che cominciavano a trascorrere troppo tempo su Facebook a scapito della navigazione tradizionale. Era un insieme di entrambe le cose.

La situazione è continuata a peggiorare, Paolo ha deciso di buttarsi su Facebook. Forse non è riuscito a comprendere esattamente le dinamiche del social network, sta di fatto che ben presto ha deciso di concentrare i propri sforzi su Instagram ed i risultati non hanno tardato ad arrivare.

Con 700 milioni di utenti attivi ed un trend di crescita che fa impallidire i suoi rivali (Facebook e Twitter in primis) Instagram sta scalando velocemente le preferenze degli utenti. Per molte aziende ed influencer è ormai uno strumento indispensabile.

Se anche tu fai business on line, avrai certamente notato che il traffico al tuo sito ormai avviene prevalentemente dai social. Se questo non accade stai perdendo almeno il 50% del tuo mercato. Il modo di navigare degli utenti del web sta cambiando molto velocemente. Sino a qualche anno fa esisteva solo Google, poi è arrivata la rivoluzione dettata fa Facebook

Ora siamo nel bel mezzo di un’altra rivoluzione, ma che riguarda Instagram. E’ lui il social sul quale le aziende stanno puntando con maggior convinzione. Per quale ragione? Tre motivi fondamentale

1) E’ un social network relativamente giovane, soprattutto in Italia c’è ancora tantissimo spazio, che i più svegli stanno occupando molto velocemente. Adesso è ancora relativamente semplice creare un piccolo impero su Instagram, esattamente come accadde agli albori di Facebook in Italia, quando ragazzini senza arte ne parte crearono pagine con centinaia, se non milioni di followers. Inutile sottolineare che molti di questi sbarbatelli ora sono ricchi

2) Instagram è nato mobile, non è stato riadattato come è successo per Facebook è Twitter. Chi conosce il web sa perfettamente che il traffico si sta spostando inesorabilmente ed anche piuttosto velocemente da desktop a mobile. Questo significa i nuovi utenti di internet utilizzando prevalentemente i cellulari e per questa ragione trovano straordinariamente più piacevole utilizzare social nati appositamente per il mobile. L’esplosione di Instagram e Snapchat fa ricercata soprattutto lì

3) Engagement. Questo termine strano inglese significa relazione ed applicato ad Instagram significa il rapporto che c’è in termini di like e commenti tra una pagina ed i suoi followers. L’engagement su Instagram è nettamente più alto rispetto che su Facebook e Twitter. Questo significa che una foto su Instagram viene condivisa e commentata più spesso rispetto che altrove e per questa ragione raggiunge un utenza nettamente superiore. E per chi vuole vendere la visibilità è tutto, per questo motivo le aziende che sanno stare al passo con i tempi si sono riversate in massa su Instagram.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *